Mediazione Familiare

 

 

Il Mediatore Familiare è un professionista adeguatamente formato, neutrale, imparziale, tenuto al segreto professionale. Ha una professionalità pregressa o in scienze giuridiche o psico-sociali alla quale aggiunge una preparazione specifica che deve necessariamente rispettare determinati standard formativi.

 

 

 

Durante l’incontro di Mediazione il mediatore ha il compito di:

  • Consentire ad entrambi i protagonisti di esporre i loro bisogni nel rispetto dei tempi e del diritto di parola dell’altro
  • ristabilire un equilibrio di potere tra le parti dove ci siano degli evidenti sbilanciamenti
  • insegnare alle parti nuove modalità di comunicazione
  • far trovare alla coppia eventuali soluzioni alternative per la risoluzione delle questioni che creano conflitto
  • stimolare le parti a cercare e sperimentare modalità di gestione della quotidianità al fine di riorganizzare al meglio l’assetto familiare (es: tempi e modi dell’affido condiviso dei figli)
  • analizzate tutte le tematiche che la coppia sentirà il bisogno di portare in mediazione Quindi, nel caso di separazione o divorzi

 

Perché scegliere il Mediatore Familiare

Quante volte le coppie in separazione o divorzio provano la sensazione che il lungo e dispendioso iter giudiziario altro non faccia che non acuire il loro conflitto? E quante volte si ha la sensazione che gli accordi imposti da un terzo non corrispondere a ciò che ognuno sente più giusto per sé e per i propri figli? La separazione è sicuramente uno dei momenti più difficili sia dal punto di vista pratico che da quello emozionale nella vita di una coppia, ma perché permettere che qualcun altro prenda in mano la nostra vita e decida per noi? Portare avanti una lunga battaglia legale non potrà altro che rendere più alto quel muro contro muro che ha portato la coppia a decidere di separarsi, aumentando così il conflitto e la litigiosità a scapito della serenità dei protagonisti e in particolare dei loro figli con dispendio di tempo, energie e denaro. Riuscire a ricostruire un dialogo con l’ex coniuge vuol dire offrirsi una possibilità di riorganizzare la propria vita secondo i bisogni reali propri e dei figli.
La Mediazione può aiutare le coppie a comprendere che ci possono essere delle alternative percorribili anche nella gestione della separazione tenendo presente che solo e soltanto i protagonisti sanno cosa è meglio per la riorganizzazione del loro nucleo familiare e che un rapporto genitoriale sano è l’unico modo per offrire ai figli un esempio di responsabilità e regalargli la serenità di cui hanno bisogno e diritto.  

 

A chi si rivolge

La Mediazione Familiare si rivolge alle coppie che cercano di riorganizzare le relazioni familiari e trovare accordi in vista o in seguito alla separazione o al divorzio. L’obiettivo in questo caso è quello di trovare in tempi brevi (10/12 incontri) degli accordi globali, durevoli e accettabili che consentano, attraverso la gestione del conflitto e la riapertura di un dialogo sano, un buon proseguimento della loro genitorialità e una riorganizzazione di ogni aspetto della separazione che la coppia vuole trattare.

 

Clicca qui per vedere il profilo della Dott.ssa Scuderi - counselor di Shanti Deva
Shanti Deva © 2014 | Powered by ARTEXPOWEB. All rights reserved.